Stai lanciando un’attività nel campo alimentare? Ti occorre l’attestato haccp. Ecco i corsi e le normative per ottenerlo. Necessario anche alle onlus ai fini della sicurezza alimentare

Sono tante le aziende legate al settore alimentare che si trovano nella zona di Milano sud. Nel caso in cui abbiate intenzione di lanciare una nuova attività in tale ambito, uno degli aspetti più importanti

Sono tante le aziende legate al settore alimentare che si trovano nella zona di Milano sud. Nel caso in cui abbiate intenzione di lanciare una nuova attività in tale ambito, uno degli aspetti più importanti da curare riguarda, senza ombra di dubbio, il conseguimento dell’attestato haccp.

Che cos’è l’attestato haccp?

Per chi non lo sapesse, si tratta del più importante requisito che qualsiasi persona che opera nel settore alimentare deve inevitabilmente avere, conoscere e rispettare.

Una vera e propria certificazione che si lega a una normativa ben precisa attualmente in vigore sul territorio italiano e che permette di svolgere in modo corretto e rispettoso la propria mansione, seguendo le linee guida in tema di sicurezza alimentare.

Chi si occupa di rilasciare l’attestato haccp

Vista l’importanza di questo attestato, è fondamentale che la propria azienda segua in maniera corretta tutto quanto previsto dalla normativa.

corsi haccp devono essere sempre organizzati e tenuti da parte di docenti esperti che possono vantare un certo livello di qualificazione per quanto riguarda l’igiene degli alimenti.

Quindi, è necessario affidarsi a dottori in scienze delle preparazioni alimentari, oppure veterinari e biologi.

Frequentando questi corsi, ecco che per il lavoratore ci sarà la possibilità di apprendere le norme fondamentali di una corretta prassi igienica, in maniera tale da tutelare al massimo la salubrità dei vari alimenti nel corso di ogni fase del processo di lavorazione a favore del consumatore finale.

È importante sottolineare come l’obbligatorietà dei corsi haccp non incide sulle modalità di esecuzione dato che possono essere organizzati sia direttamente in aula che online.

I lavoratori, tramite questi corsi, devono imparare tutte le regole per poter gestire al meglio le diverse fasi che caratterizzano il processo di lavorazione dei vari alimenti.

Quindi, si parte dalle norme legate al ricevimento delle diverse materie prime, fino allo stoccaggio, alla preparazione, al procedimento di lavorazione e trasformazione, ma anche alla conservazione, spedizione e vendita.

È fondamentale che, una volta ottenuto dall’azienda, l’attestato haccp venga conservato al suo interno e sia sempre disponibile per le autorità nel caso in cui dovesse essere necessario svolgere dei controlli.

La normativa attualmente in vigore in italia

L’obbligatorietà di rispettare quanto previsto dal sistema Haccp sul territorio italiano è entrata in vigore nel 1997.

Ogni azienda alimentare dovrà provvedere a dotarsi di un sistema haccp che sia estremamente efficace, ma al contempo dovrà curare l’organizzazione di corsi haccp per tutto il proprio personale dipendente come da Reg 852 /04.

 

Il rinnovo dell’attestato haccp.

Sono previsti dei rinnovi obbligatori ogni tre o quattro  anni, anche per coloro i quali abbiano già l’attestato haccp.

L’attestato haccp e il relativo rinnovo  costituisce appunto il prerequisito per poter lavorare nel settore dell’alimentazione. Il certificato haccp deve contenere alcune importanti informazioni al fine di essere valido sul territorio nazionale come ad esempio: il nome e cognome del discente, il codice fiscale del lavoratore, la data e luogo di nascita.

 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO