medici senza frontiere

"L’Ucraina è sotto i riflettori a causa dell’escalation del conflitto con la Russia. Con i nostri team siamo presenti nel paese dal 1999 e da anni siamo al fianco di una popolazione i cui bisogni sanitari e di assistenza continuano a crescere". Lo afferma Michel-Olivier

LEGGI

Dopo aver offerto la disponibilità alle autorità sanitarie italiane per dare un supporto alla risposta al coronavirus, Medici senza frontiere ha avviato le prime attività in quattro ospedali del lodigiano, epicentro dell’epidemia in Italia.Un’équipe di medici e logisti MSF supporterà gli ospedali di Lodi, Codogno, Casalpusterlengo

LEGGI