Recensione

“Nel tuo affetto ho trovato tutte le dolcezze, tutte le consolazioni che credevo perdute per sempre”, scriveva Giulia Trigona, nobildonna palermitana, dama di corte della regina Elena di Savoia, moglie del conte Romualdo Trigona, zia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. E in quella illusione d’amore,

LEGGI