Linguaggicreativi, il 14 ottobre riprende en plein air la stagione interrotta per Covid

Il cartellone di Linguaggicreativi riprende da dove si era interrotta. Mercoledì 14 ottobre alle 18,30 presso il Ride Milano (via Valenza, 2, 20144 M2 Porta Genova), presenti i direttori artistici Simona Migliori e Paolo Trotti

Il cartellone di Linguaggicreativi riprende da dove si era interrotta. Mercoledì 14 ottobre alle 18,30 presso il Ride Milano (via Valenza, 2, 20144 M2 Porta Genova), presenti i direttori artistici Simona Migliori e Paolo Trotti e le compagnie ospiti saranno presentati gli spettacoli che si avvicenderanno sul palconscenico da ottobre a dicembre. A seguire, alle 20,30, sarà messo in scena lo spettacolo “Sospiri. Un amore di contrabbando” a ingresso gratuito all’interno dell’iniziativa “Spettacoli e Cultura dopo il lockdown” promosso dal Municipio 6. Lo spettacolo è una produzione Lumen. Progetti, arti, teatro, in collaborazione con Teatro Linguaggicreativi, di e con Gabriele Genovese e la regia di Elisabetta Carosio.

La ripresa di stagione proseguirà con gli spettacoli annullati in primavera, per permettere alle compagnie di portare in scena, tra gli altri,  i 5 debutti nazionali (Sogno Americano Chapter2#Tennessee 24 e 25 ottobre; C.I.B.O. Cerco Invano Bellezza Ovunque 7 e 8 novembre; La Signora con il cagnolino 28 e 29 novembre; Come la roccia, l’acqua, la neve 12 e 13 dicembre; La timidezza della corona 19 e 20 dicembre).

In aggiunta, il teatro ospiterà gli spettacoli realizzati dai 5 finalisti del contest per giovani drammaturghi “Banco di prova”, organizzato da Teatro del Simposio in collaborazione con IsolaCasaTeatro. Inoltre, anche quest’anno, Teatro 10 partecipa alla “Milano Music Week” con il concerto di Paolo Spaccamonti e a “Bookcity” con un’installazione all’aperto.

Teatro Linguaggicreativi

Via Eugenio Villoresi, 26 20143 – Milano (MM2 Romolo)

Biglietti online su Viviticket

0239543699 – 3274325900biglietteria@linguaggicreativi.itwww.linguaggicreativi.it

Giornalista dello scorso millennio, appassionato di politica, cronaca locale e libri, rincorre l’attualità nella titanica impresa di darle un senso e farla conoscere, convinto che senza informazione non c’è democrazia, consapevole che, comunque, il senso alla vita sta quasi tutto nella continua rincorsa. Nonostante questo è il direttore “responsabile”.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO