Trota alla birra

La tradizione vuole che il pesce venga esaltato al meglio dal vino bianco, anche in cottura, ma ci sono ricette in cui la birra vince alla grande contro il suo più pregiato cugino! Realizzazione: 10 min.

trotaLa tradizione vuole che il pesce venga esaltato al meglio dal vino bianco, anche in cottura, ma ci sono ricette in cui la birra vince alla grande contro il suo più pregiato cugino!

Realizzazione: 10 min. Cottura: 20 min.

Ingredienti per 4 persone: 4 filetti di trota salmonata, 1 bottiglia di birra da 33 cl, 2 spicchi d’aglio, 150 g di farina, 3 cucchiai di paprika dolce, 1 finocchio, olio extravergine d’oliva , sale.

Preparazione: Accarezzate i filetti di trota per verificare che non vi siano lische, nel caso toglietele con una pinzetta. Distribuite la farina e la paprika sul piano di lavoro e infarinate i filetti di trota. In una padella (meglio se di ferro) scaldate dell’olio e 1 spicchio d’aglio in camicia. Quando l’olio inizia a frigolare unite i filetti e fateli rosolare dalla parte della pelle a fiamma moderata. Quando la polpa vicino alla pelle inizia a cambiare colore, girateli. Sfumate con la birra facendola evaporare a fiamma vivace.

Una volta cotti, prelevate i filetti di trota e mantenete il fondo di cottura sul fuoco. Aggiungete un poco di sale e fate restringere fino a ottenere una consistenza cremosa. Intanto mondate e affettate finemente il finocchio e condite con un pizzico di sale. Servite i filetti di pesce accompagnandoli col finocchio e irrorate il pesce con la salsa alla birra.

Anna Muzzana

Elisa Paci, 24 anni, laureata in Comunicazione e Società (Scienze Politiche), blogger e fotografa, ha uno spirito internazionalista, che la porta a viaggare a Milano e nel mondo, in aiuto di chi non ce la fa, siano persone, interi popoli o piccole redazioni digitali. Per lei il reaggae è il massimo.

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO