Vaiano Valle: dal 19 settembre la via medioevale dei Monaci diventa strada pedonale nei weekend

Dopo le giornate straordinarie di pulizia alle quali aveva partecipato anche l'assessore alla Mobilità e Lavori pubblici, Marco Granelli, la promessa diventa realtà:  il Comune ha accolto una proposta che veniva dalle associazioni dei cittadini e dal Municipio

Dopo le giornate straordinarie di pulizia alle quali aveva partecipato anche l’assessore alla Mobilità e Lavori pubblici, Marco Granelli, la promessa diventa realtà:  il Comune ha accolto una proposta che veniva dalle associazioni dei cittadini e dal Municipio 5  di riqualificare i tre chilometri di strada e di preservare l’area dall’abbandono inserendola in un percorso di ciclabilità anche turistica.  Via Vaiano Valle, che collega Chiaravalle con il Vigentino ed è da anni luogo di scarichi e insediamenti abusivi, diventa così una strada pedonale per pedoni e biciclette tutti i sabati e i festivi  nel periodo tra il 1° aprile e il 31 ottobre dalle 8 alle 20 a partire da sabato prossimo. E diventerà una delle prime strade ciclabili di Milano, in cui le biciclette avranno sempre la precedenza come è previsto dal Codice della strada modificato dal voto parlamentare la settimana scorsa, quando il Ministero dei trasporti pubblicherà il decreto che aggiorna il Regolamento del codice stradale.
 
Via Vaiano Valle, una strada rurale che attraversa il Parco Agricolo Sud,  sarà percorribile esclusivamente da pedoni, biciclette, monopattini o mezzi simili per tutta la sua lunghezza, dall’innesto con via dell’Assunta nel quartiere Vigentino, vicino a via Ripamonti, e fino al termine, all’incrocio con via Sant’Arialdo, in prossimità dell’abbazia di Chiaravalle, e soltanto i residenti potranno utilizzarla anche con veicoli a motore per entrare e uscire dalle loro proprietà.
Via Vaiano Valle fa parte del parco della Vettabbia ed è inserita in una delle più antiche zone rurali della città; i campi qui erano irrigati dalle marcite e tuttora la fauna è costituita da specie di uccelli acquatici tipici delle zone paludose. Un percorso che fa parte del medievale Cammino dei Monaci che si sviluppa dalle Colonne di San Lorenzo, nel centro di Milano, verso la periferia sud lungo la roggia Vettabbia, fino alla sua confluenza nel fiume Lambro dove si insediarono i monaci cistercensi. Furono proprio loro a bonificare queste terre fino ad allora malsane e a consentire lo sviluppo di piccoli centri abitati e a costruire le Abbazie di Chiaravalle, Viboldone, Mirasole.
In attesa dei tempi necessari per la realizzazione dei collegamenti elettrici che consentiranno di mettere dei pilomat, l’accesso a via Vaiano Valle sarà, fin da sabato prossimo, regolato dalla segnaletica e dalle transenne.
 
Vedi anche lintervista a Marco Granelli pubblicata sul nuovo numero di Milanosud e “Sud Milano, le piste previste dal piano del Comune e…“.
Foto “Google streetview“

 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO