Vigili. Uscito il primo bando per la graduatoria utile alle assunzioni di 240 agenti nel 2022

Dopo l'intervento di Sala all'ultimo Consiglio comunale sulla sicurezza, parte oggi  il primo di una serie di bandi indetto dal Comune di Milano che porterà  a formare le graduatorie per l'assunzione  di 90 allievi il prossimo luglio. Grazie

Dopo l’intervento di Sala all’ultimo Consiglio comunale sulla sicurezza, parte oggi  il primo di una serie di bandi indetto dal Comune di Milano che porterà  a formare le graduatorie per l’assunzione  di 90 allievi il prossimo luglio

Grazie a queste nuove assunzioni, e a quelle successive necessarie per reintegrare le uscite annuali, l’attuale organico di 2.818 risorse passerà a 3.350 vigili entro aprile 2025, massimo storico mai raggiunto in precedenza.

Il primo bando

Le assunzioni degli agenti avvengono tramite una serie di bandi di selezione, il primo dei quali è stato pubblicato oggi, 20 gennaio,  sul sito del Comune. Seguiranno quindi altri due bandi a luglio/agosto 2022 e a luglio/agosto 2023.

  “Il titolo indica per 5 posti, quelli del vecchio piano assunzionale, ma la graduatoria è quella che servirà per le assunzioni del 2022 che sono per 240 agenti”, spiega Marco Granelli, assessore alla Sicurezza.

Per partecipare al concorso  occorre presentare la domanda esclusivamente on line con SPID entro il 21 febbraio. 

Le graduatorie dei bandi permetteranno il rafforzamento della Polizia Locale di Milano, consentendo l’assunzione di 240 nuovi vigili entro novembre 2022 e di altri 260 entro novembre 2023.

Tra i nuovi 500 vigili, ci saranno oltre agli agenti anche 60 ufficiali, il cui bando di concorso era uscito lo scorso 16 novembre e domani, 21 gennaio si terranno le prove scritte.

Potenziare la Polizia locale

“Vogliamo rispondere ai bisogni della città e garantire sicurezza e vivibilità – dichiara Marco Granelli assessore alla Sicurezza -. Era un impegno del programma e nei primi 100 giorni di governo lo abbiamo attuato. Potenziare il Corpo della Polizia locale consente di avere più pattuglie in strada, anche di sera e di notte, più servizi adeguati alle necessità. Dobbiamo avere più capacità di essere sul territorio, nei quartieri e ovunque serve, e farlo al meglio, e in questa direzione vanno le cinquecento assunzioni. Ci consentiranno di mettere in campo servizi organizzati e con le giuste tutele per chi opera sul campo e di abbassare l’età media degli agenti. Spero anche di veder crescere il contingente femminile attualmente attestato a un terzo di tutta la Polizia locale. Raggiungeremo i nostri obiettivi anche con miglioramenti organizzativi, potenziamenti tecnologici, adeguata formazione. Grazie al primo bando pubblicato potremo creare la graduatoria delle prime assunzioni”.

“Queste assunzioni rappresentano una grande opportunità di lavoro per chi da tutta Italia deciderà di partecipare ma soprattutto per la città – dichiara l’assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro Alessia Cappello -. Noi, grazie all’impegno del settore risorse umane, ci siamo assunti la responsabilità e l’onere di agire in tempi rapidissimi, attivando una procedura di concorso che normalmente richiede mesi di preparazione. Si tratta di un grande sforzo di gestione ed economico da parte dell’Amministrazione grazie al quale daremo risposte immediate e non più prorogabili alle cittadine e ai cittadini. Mi preme sottolineare che queste assunzioni non precludono il potenziamento del personale anche in altri settori del Comune di Milano ma costituiscono uno stanziamento straordinario”.

Le prove selettive

Il bando scade il 21 febbraio 2022 e, come quelli che lo seguiranno, prevede una prova preselettiva, prove di efficienza fisica, prova scritta, orali: la graduatoria che verrà formata ad esito delle selezioni consentirà le 240 assunzioni del 2022.

Modifiche del regolamento

Fra le novità di questo percorso di assunzioni, oltre al grande numero di agenti e ufficiali che verrà introdotto nel Corpo della Polizia locale in un tempo così breve, ecco le più rilevanti:

Eliminazione dei limiti di età grazie a una modifica del Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi del Comune di Milano.

• Introduzione di una prova di efficienza fisica nella procedura di selezione dei candidati (corsa, salto in alto, trazioni e piegamenti), importante per individuare persone idonee ai servizi in strada e alle particolari funzioni che devono svolgere gli agenti in servizio anche notturno. Qui i video sulle performance richieste alle nuove agenti e ai nuovi agenti.

Assunzione primi 90 allievi a luglio

A maggio e giugno sono previste le visite mediche di idoneità e  a luglio saranno assunti i primi 90 allievi agenti che dovranno partecipare a un percorso formativo di tre mesi, ovvero 370 ore, con attività in aula e sul campo e prove di valutazione finali cui seguirà l’entrata in servizio in un contesto di accompagnamento operativo, lavorando con agenti e ufficiali più esperti per imparare anche in strada come meglio svolgere il proprio compito, e coordinati il più possibile da ufficiali, centrale operativa, gruppi specialistici. 

Effetti attesi sul servizio 

Dal potenziamento delle pattuglie attive nelle funzioni di polizia stradale (rilevazione incidenti stradali –media 30 al giorno– , controllo norme di comportamento stradale, prevenzione e accertamento soste irregolari, gestione del traffico, attività di sicurezza stradale), al potenziamento servizio vigili di quartiere. Aumenteranno quindi le pattuglie notturne e serali in ordinario e sarà potenziato il controllo del territorio, la prevenzione e la repressione del degrado e dei reati predatori e i servizi di controllo annonario/commerciale

 

 

 

 

Recensioni
NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO